A Castano Shock bastano solo due corde: fuori ora in tutto il mondo con il suo “Double One”

Il cantautore Genovese ha inventato una nuova tecnica chitarristica che prevede l’uso di sole due corde, con la quale ha registrato tutto il suo nuovo album in uscita oggi.

la copertina di “double one”

LINK ALBUM:

https://bit.ly/doubleone_album

LINK “SE IO SAREI”:

https://open.spotify.com/track/2hQNoeoXEqpIJyazDGYTHV

“Eclettico” è un aggettivo fin troppo riduttivo per definire Castano Shock, Max Bellia all’anagrafe (quella di Genova nello specifico). Lui si definisce un Visionario. E noi non possiamo fare altro che essere d’accordo.

Lui che ha avuto il coraggio di abbandonare la Sony Music con la quale aveva un contratto, per passare a  vivere facendo pianobar. Poi si è lanciato in Sud America con la “Stars Band” (ex Smail Band) ma il richiamo della Terra Madre era forte, e quello di riprendere a fare musica propria ancora di più: Prima con i “Ginger Fashion”, poi con i “Castano Shok” con i quale suona davanti a 100mila persone al V-Day di Beppe Grillo.

Ma Castano ha una personalità talmente forte che basta da solo. Dal 2014  intraprende il percorso solista: Fino a ieri ben 6 album, tutti scritti ed autoprodotti da lui stesso con il suo personale e riconoscibile stile elettronico, con tinte caraibiche talvolta, e grunge.

IL SETTIMO ALBUM HA IL TITOLO DELLA SUA RIVOLUZIONE

E’ uscito oggi il suo ultimo e settimo Album, disponibile ovunque: si chiama “Double One”. Ma Double One non è solo il titolo del disco. Castano Shock ha ideato una nuova tecnica, un nuovo modo di suonare, anche se lui la intende come una vera e propria filosofia che “verte sull’essenzialità”

Una chitarra e due corde di MI accordate all’unisono. A Castano è bastato così poco per creare così tanto. Ovviamente ci sono anni di studio alle spalle, sia chiaro. Nessuno può improvvisare in nulla.

Lui usa una Fender Telecaster, che ritiene un ottimo prototipo per praticità, essenzialità e tipologia di suono. Utilizza corde da 0.46.

Ma non entriamo troppo nello specifico tecnico, dato che non tutti i nostri lettori sono praticanti della chitarra. Comunque secondo Max la caratteristica rivoluzionaria del “double one” (che sia lo strumento, la tecnica o la musica che si ottiene) è che con pochi gesti facili e riproducibili da chiunque si può fare musica immediatamente anche senza uno studio particolare e l’ascoltatore non sente la mancanza delle altre corde o la differenza con la musica che si ottiene con strumenti tipicamente più complessi come la chitarra a 6 corde o un pianoforte.

“ Ho inventato questo strumento per avvicinare tutti, specialmente le nuove generazioni che amano trap, rap e reggaeton, alla musica suonata ed abbandonare quella campionata, quella dei loop ed i vst, i virtual instrument” ha affermato il genovese.

Se volete saperne di più sulla tecnica Double One, vi invitiamo a seguire Castano Shock sui suoi canali social dove ha anche registrato degli ottimi tutorial. Uno lo troverete anche a fine articolo.

TORNANDO ALL’ALBUM

La copertina (che trovate in alto) rispecchia assolutamente la personalità e la “voglia matta” di Castano Shock. Infatti l’ha creata ed ideata autonomamente.

Il disco, distribuito dall’etichetta “IMusician”, contiene 12 pezzi che stavolta hanno un sound differente dal passato.  I  testi che mantengono il piglio e la sagacia dei precedenti, mai banali e sempre in bilico tra l’ironia e la riflessione. Gli arrangiamenti invece sono votati all’essenzialità. Di fatti sono presenti solo basso, batteria e chitarra ( rigorosamente double one).

Tra questi, spicca il brano “Se io sarei” che ha già ottenuto passaggi radiofonici e che trovate all’interno della nostra Playlist. Ve la vogliamo spiegare brevemente con le parole di Castano Shock:

“il messaggio del singolo in questione  è semplice, diretto ed intuibile: , la musica non serve più a comunicare qualcosa o ad unire le persone quindi i testi hanno perso il loro valore nella comunicazione esattamente come la cultura, i linguaggi e le grammatiche ma “SE IO SAREI” con la giusta sagacia ed ironia si fa notare per la sua musicalità e questo messaggio che richiama tutte le persone a riacquisire certi valore fondamentali   che sarebbero necessari in una società che si sta sfaldando”.

Quindi anche una certa profondità nella musica di Castano, anche se colorata di ironia. E ne sentiremo ancora parlare e molto. Immaginiamo che il cantautore genovese alzerà ancora l’asticella, punterà ancora molto più in alto. E noi non possiamo che augurare ogni bene ad un innovatore.

Seguite CASTANO SHOCK:

SITO WEB:  http://www.castanoshock.com/index_it.html

FB: https://www.facebook.com/castanoshock

IG:  https://www.instagram.com/castano_shock_double_one_music/  

YT: :https://www.youtube.com/results?search_query=castano+shock

SPOTIFY: https://open.spotify.com/artist/35jSrQSwYkaxvXijD3HZPs

Il Videoclip Ufficiale di “Se io Sarei”

Vi lasciamo ad uno dei suoi tutorial sul “Double One”.