Tim Grimm live questa settimana a Milano presso il Babitonga Café

Continuano per l’intero mese di ottobre I Venerdì del Babitonga: tutti i venerdì spazio a un mini-live, allestito in mezzo ai libri. Cantautori e gruppi provenienti dal panorama indipendente, milanese ma non solo: dall’acustico all’elettronica, gli eventi live del Babitonga sono all’insegna del sound autentico e della varietà. In sala, o meglio, in libreria, la musica è protagonista di una serata che trascorre gustando un drink o sfogliando un buon libro.

TIM GRIMM
Venerdì 27 ottobre 2023 @Babitonga Café
Libreria Feltrinelli, viale Pasubio 5, Milano
Ingresso gratuito
Inizio concerto: 19.00

Tim Grimm ha suonato e collaborato col suo grande idolo e amico Ramblin Jack Elliot, ha recitato al fianco di Harrison Ford e ha diviso il palco con il poeta Wendell Berry. Ha pubblicato una dozzina di dischi che hanno raggiunto la cima delle classifiche di musica folk e roots, ricevendo molti premi e riconoscimenti. Il suo genere spazia dal folk al country, mantenendo una forte matrice rurale sia nei testi sia nell’accompagnamento delle canzoni. La sua calda voce da narratore si circonda di strumenti tradizionali e la critica lo ha spesso paragonato a Johnny Cash, Woody Guthrie, John Prine e lo Springsteen di Nebraska. Dopo alcuni anni passati a Los Angeles, dove ha lavorato moltissimo come attore, Tim Grimm è ritornato nella sua fattoria di 80 acri nell’Indiana, per dedicarsi alla musica e alla sua famiglia. Nel 2000 Tim Grimm pubblica il suo disco d’esordio che è l’album manifesto della sua scelta di vita di dedicarsi alla campagna, di prendersi tempo e cura delle piccole cose dei grandi valori, nel cuore della sua terra. Così nasce Heart Land che contiene canzoni meravigliose come 80 Acres, Better Days, Stayin in Love, That old man, Pumpkin the Cat, She remebers e Snowin on the mountain del suo grande mentore Ramblin Jack Elliott.
 
Tim Grimm inizia a pubblicare dischi con costanza ricevendo premi e consensi da parte di critica e pubblico. Nel 2023 pubblica The Little In-Between, soltanto un anno dopo l’uscita del capolavoro Gone, album concepito durante il covid che affronta il tema della perdita con una dedica speciale a John Prine. Ancora una volta Tim prende spunto dalla quotidianità, dai dettagli delle piccole cose con un forte interesse per la Storia e l’impegno sociale. Le canzoni sono tutte in prima persona e gli arrangiamenti sono scarni per evidenziare le liriche, il violoncello e la chitarra slide di Sergio Webb, che accompagnerà Tim nel suo tour europeo. Le canzoni sono state scritte in una fattoria dell’Oklahoma, la terra di Woody Guthrie, per poi essere registrate a Santa Fe New Mexico nello studio di Jono Manson.