La Stanza Di Iris – L’album “Presente Anteriore”

La band fa il suo ingresso nella discografia italiana

Presente Anteriore” è l’album d’esordio della band de La Stanza Di Iris, per Elevate Records, sui principali stores digitali. Dopo i due singoli di lancio “Ora Qui” e “Niente” che hanno riscontrato un notevole successo tra ascolti, interviste e recensioni, la band ufficializza il primo lavoro discografico evidenziando una maturità artistica decisamente fuori dal comune. Una ricerca stilistica e di generi che, per essere un esordio, cattura l’attenzione sin dal primo ascolto. L’album, registrato al Legend Studio con Mauro Matteucci, contiene otto canzoni scritte nel corso degli ultimi due anni e rappresentano il dualismo tra ciò che si è e ciò che si vorrebbe essere. È stato presentato il 23 maggio scorso al “Let it Beer” di Roma, locale che ha visto le evoluzioni de La Stanza Di Iris sin dalla sua nascita.

Ascolta l’album

Track By Track

Ora qui

Il brano, singolo apripista dell’album, esprime la difficoltà a staccarsi da ciò che opprime, di come certi “mostri” ti infettino l’anima lasciandoti in uno stato di impotenza che non ti consente di essere padrone di te stesso. Caratteristica del brano è il contrasto tra i riff ruvidi di chitarra e la linea della voce molto melodica.

Presente Anteriore

Il brano che dà il titolo all’album è caratterizzato da un testo che gioca sull’incrocio di diversi piani temporali. In particolare, il testo esprime la rassegnazione di chi sa che ogni cosa sarà svanita prima ancora di essere nata, ripetendo questa sequenza in un loop infinito. La voce è graffiante in diversi punti del brano, in linea con le parti di chitarra.

Aria

Il terzo brano dell’album affronta il tema della dipendenza, psicologica e fisica, da un’altra persona. Nonostante il protagonista del testo sia consapevole del proprio malessere, egli è altrettanto consapevole di non essere in grado di uscire fuori da una situazione che toglie l’aria. Il brano ha riff che affondano nel grunge, che si presentano particolarmente scuri proprio per sottolineare il significato del testo.

Fiamma

Fiamma è caratterizzata da un testo metaforico, nel quale l’anima di una persona è rappresentata da una fiamma di una candela. Come tale, essa è estremamente mobile, e anche se estremamente fragile, essa può costituire un pericolo per gli altri. Il quarto brano dell’album è caratterizzato dalla melodia della voce in primo piano, soprattutto nelle strofe dove è accompagnata unicamente dalla cassa di batteria, e da riff stoppati che cadenzano l’intero brano.

Polvere

Polvere è un brano che ha un testo particolarmente difficile; di base anche in questo testo ritroviamo il concetto della dipendenza, associato alla consapevolezza di trovarsi in una situazione sbagliata. La parte principale del brano è l’assolo di chiusura del brano, che vuole essere rappresentativo proprio di questo stato confusionale del protagonista del testo che sta male, ma non riesce ad uscire fuori da questo stato.

Tensione

Il sesto brano dell’album si presenta più melodico rispetto agli altri brani di Presente Anteriore ed il suo testo affronta la tematica di coppia, di quello che accade quando il partner ci ignora e ci volta le spalle contro il nostro volere.Tensione ha sonorità meno dure, proprio a sottolineare testo che rappresenta la richiesta di aiuto di chi non riesce a farcela da solo.

Parte di me

Il penultimo brano dell’album affronta il tema dell’amore che, se pur corrisposto, non trova vita per il contesto nel quale si trovano i protagonisti del testo. Vuole, quindi, sottolineare come il sentimento talvolta non basta a tenere insieme due persone e che le condizioni nelle quali ci si trova, temporali e spaziali, possono essere determinanti. Proprio perché uno dei protagonisti del brano non accetta lo stato delle cose, il brano è caratterizzato da riff di chitarra distorti e vigorosi.

Niente

Il brano di chiusura dell’album rappresenta una sintesi di tutti i concetti affrontati nei brani precedenti. In ognuno di essi il tema ricorrente è il dualismo tra ciò che si vorrebbe essere o ciò che si vorrebbe avere con ciò che realmente si è o si ha. Niente rappresenta la riflessione finale, nella quale il protagonista del testo chiede solo silenzio proprio per cercare di capire chi è e chi ha accanto. Il brano rappresenta una spaccatura con i precedenti sette brani dell’album, con sonorità completamente diverse, cupo e contemporaneamente arioso.

Instagram: https://www.instagram.com/la_stanza_di_iris/
Facebook: https://www.facebook.com/lastanzadiiris
YouTube: https://www.youtube.com/@nellastanzadiiris