Intervista ad An I Me Elegantia: Parelio, un viaggio introspettivo

Diamo il benvenuto ad An I Me Elegantia, nostro ospite e protagonista di questa intervista di oggi! Per iniziare, ci racconti del perché della scelta di un nome d’arte così particolare?

Grazie infinite per l’opportunità , An I me Elegantia nasce dall’esigenza di evoluzione che negli anni ho ricercato in me stesso . 

La mia formazione artistica inizialmente da pianista mi ha portato alla composizione  e produzione, per poi arrivare al cantautorato. perciò mi posso identificare in più ‘anime’. 

La divisione di AN I ME infine nasce dalle esperienze di vita e dalla volontà di rendere foneticamente la sensazione di speratura ma di coesistenza di queste “anime “. Io sono il nulla che completa lo spazio , e cosa c’è di più elegante del vuoto dell’universo ? Da lì nasce il cognome Elegantia .

Arriviamo al tuo singolo “Parelio”. Un pezzo importante che segna l’inizio del tuo percorso cantautorale. Come nasce questa canzone e quale messaggio vuole portare a chi la ascolta?

Parelio é un viaggio introspettivo che ricerca tutte ciò che ci perdiamo nell’arco della nostra vita , delle rifrazioni che io chiamo parelio . Questo effetto ottico, il “parelio”, mi ha portato a pensare me come una persona davanti allo specchio che deve guardarsi e raccontare , mi piace molto accomunarlo al mio nome An I me .

La canzone si divide in diverse fasi per quanto riguarda quello che è il racconto. Le vuoi raccontare ai nostri lettori?

Si divise in due fasi principali: 

La sospensione , dove descrivo il senso di leggerezza e di smarrimento 

E la salita , dove racconto me stesso attraverso metafore che identificano la distanza delle personalità che si sono incontrate nella vita e le vette che si raggiungono vivendo . 

Il clima che ho voluto mantenere è molto evanescente ma allo stesso tempo agitato , portando con sé il continuo pathos dinamico di quest’opera .

Racchiudi il singolo in un solo aggettivo? E perché proprio quello?

Multidimensionale, perché la ricerca che c’è sia nel testo tanto nella produzione  ha portato influenze in ogni ambito , dall’urban all’elettro pop con venature rock portando ad essere tanti mondi che si incontrano raccontando realtà simili in modi diversi . 

Secondo noi sei un artista che punta molto in alto. Quali sono i tuoi obbiettivi?

Portare il cantautorato sotto un sound diverso , unendo tutti i miei vuoti e trasformarli in nella parte mancante dell’universo . 

Lasciamo l’ultimo spazio dell’intervista al nostro ospite. Puoi ora lanciare un tuo messaggio o rispondere alla domanda che avresti voluto ma non ti è stata fatta!

Quest’opera è l’ inizio di un viaggio che si collegherà ad altre opere che racconteranno la spiritualità nella fisicità con altri tre singoli . 

Un piccolo indizio ? In Parelio tutto questo viaggio interiore porterà l’anima a ricercare il materiale . 

Nel prossimo singolo che uscirà a fine gennaio sarà il corpo a trovare l’anima . 

INSTAGRAM

SPOTIFY