Intervista a Paola Pizzino: il suo brano di esordio è “Logico”

Benvenuta su Fuori La Scatola Paola Pizzino, protagonista di questa intervista! “Logico” è la tua prima canzone ufficiale, scritta e composta da te stessa. Qual è stata l’ispirazione dietro questa ballad R&B, e come hai affrontato il processo creativo?

L’origine delle mie canzoni nasce dalla necessità di guardarmi dentro. Nel caso di LOGICO l’occasione si è creata a seguito della fine di una storia che mi ha fatto riscoprire diversa: ho affrontato alcuni aspetti di me piuttosto complicati e difettosi e l’ho fatto per la prima volta in maniera serena, quasi rassegnata, ma sicuramente più consapevole.

Hai sottolineato che “Logico” sarà disponibile anche in versione unplugged. Come pensi che questa versione catturi in modo diverso le emozioni della canzone rispetto alla versione originale?

Sono una grande fan delle versioni unplugged dei brani in generale. Credo sia un modo particolarmente efficace di creare un legame più intimo con il pubblico: tutta l’attenzione si concentra sulla potenza del messaggio e sulle sfumature della voce che lo raccontano.

Il testo di “Logico” sembra raccontare una storia di amore e perdita. Puoi condividere di più sulla narrativa della canzone e su come hai cercato di trasmettere emozioni senza sovrastrutture?

Ricordo che iniziai a scrivere LOGICO per rabbia: ero in cerca di colpe da attribuire. In realtà la canzone si è poi trasformata nell’occasione per mettersi finalmente a nudo. Non era più importante individuare un colpevole, ma mostrare senza filtri tutta la mia vulnerabilità, chiedendo in cambio semplicemente comprensione ed empatia. 

Ci descrivi questa canzone con un solo aggettivo?

Onesta.

Hai descritto “Logico” come una confessione di un amore passato. Come equilibri la tua vulnerabilità nell’esprimere emozioni personali attraverso la musica, e cosa speri di comunicare al tuo pubblico con questa canzone?

Al di fuori della musica, accade davvero di rado che io riveli agli altri la mia fragilità, che tendo solitamente a mascherare attraverso l’ironia. Nelle canzoni invece fatico a nasconderla e contenerla e LOGICO ne è l’esempio perfetto: una vera e propria confessione a cuore aperto in cui mi auguro che anche qualcun altro possa riconoscersi.

Lasciamo l’ ultimo spazio dell’ intervista al nostro ospite. Puoi ora lanciare un tuo messaggio o rispondere alla domanda che avresti voluto ma non ti è stata fatta!

Credo che ognuno di noi ascolti musica diversa in base al proprio stato d’animo. Per questo motivo, se mi chiedessero qual è il momento giusto per ascoltare LOGICO, consiglierei di farlo ogni volta che non hai più voglia di combattere, ma vuoi solo lasciarti andare alla tua debolezza.

INSTAGRAM

SPOTIFY